Antitruffa

3 motivi per evitare i compratori di funerali online

giuseppe cipriani - onoranze funebri

Comparatori di funerali on line: ecco perché dopo 3 ricerche diverse ho deciso di evitarli, e 3 motivi per cui ti consiglio di fare altrettanto

“Andrea, ma esistono dei comparatori di funerali online… tu che ne pensi? C’è da fidarsi?”

Questa domanda mi viene fatta spesso da amici e clienti, così spesso che ho deciso di scriverci un articolo di approfondimento per dissipare ogni dubbio.

Quelle che stai per andare a leggere non sono proprio due righe buttate lì, ma ti consiglio vivamente di leggerle fino alla fine per evitare sorprese davvero spiacevoli nell’acquistare questi servizi su internet.

Innanzitutto, cos’è un comparatore di funerali?

Non è difficile capirlo: è una piattaforma che mette a confronto vari prezzi a seconda dei parametri di ricerca che imposti.
Hai presente Booking? Ecco, funziona allo stesso modo.

Ma già da subito voglio parlarti del primo grande motivo per cui non dovresti affidarti a un comparatore.

 Una cerimonia funebre non è una “commodity”.

Magari sai già cosa significa questo termine, preferisco però chiarirlo: per commodity  si intende un prodotto indifferenziato per cui l’unico parametro importante è il prezzo.

Quindi sono commodities il sale, lo zucchero, ma anche l’energia elettrica, il telefono fisso (nel telefono cellulare oltre al prezzo possiamo considerare importante la copertura del segnale) o l’assicurazione auto.

Certo, in quest’ultima possono variare molto i parametri, ma una volta messi alla pari tra le varie compagnie, cioè a parità di massimali, coperture e franchigie, quello che conta è scegliere la compagnia col prezzo migliore.

I comparatori di assicurazioni sono molto famosi appunto perché impostando gli stessi parametri mettono a confronto diverse compagnie, trovandoti il prezzo migliore.

Ti importa qualcosa di come si veste l’assicuratore? Di come ha arredato l’ufficio? A me non molto. Ciò che conta è che non mi dissangui il conto in banca.

Cosa c’entrano questi prodotti o servizi con i comparatori online?

C’entrano perché i comparatori on line possono essere validi e consigliabili se confrontano commodities.

Possono essere validi anche se ciò che viene confrontato non è una commodity, come ad esempio ad esempio le stanze degli hotel.

Quando cerchiamo un hotel on line su siti come Trivago, Momondo o Booking, il prezzo è UNO dei parametri su cui scegliere.

Valutiamo infatti quante stelle ha la struttura, dove è posizionata geograficamente, il rating del sito e le recensioni degli ospiti che ci sono già stati.

Quindi se voglio spendere poco cercherò il prezzo più basso e so che non dovrò avere troppe pretese.

Se invece voglio fare un figurone con la mia ragazza sceglierò una suite vista mare e so che spenderò una fortuna, ma ne sarà valsa la pena.

 

Analizziamo ora i comparatori dei funerali (e scopriamo quali sono gli altri motivi per cui evitarli)

Nel primo in cui mi sono imbattuto ho scoperto che se viene fatta una ricerca su Rovigo appare anche la mia azienda, con tanto di prezzi.

Bene, io ti garantisco assolutamente che non ho MAI sottoscritto nessun accordo con questo sito.

I prezzi pubblicati sono stati messi lì a casaccio, senza criterio, ma quel che è peggio senza il mio consenso.

Ho contattato un’altra delle agenzie che vedi nell’immagine e che anche loro non ne sapevano nulla.

giuseppe cipriani - onoranze funebri

 

E quindi?

Questo comparatore non è assolutamente attendibile, pubblica dei prezzi a caso e senza autorizzazione e se ne sta già occupando il mio avvocato.

Sto dicendo che chi si occupa di questi servizi sono tutti dei truffatori?

Assolutamente no. Ma facciamo un ragionamento logico.

Io ora ho trovato questo facendo una ricerca sommaria.

È un sito attivo e funzionante. Non è stato segnalato (per ora) anche se, a tutti gli effetti, truffaldino.

Quante probabilità ci sono che sia stato così sfortunato (o fortunato) da beccare l’unico comparatore che agisce in questo modo?

Altra cosa. Mettiamo anche il caso che sia così. Io che sono del settore e la cosa mi riguarda in primis so che quei prezzi sono falsi, che agiscono senza autorizzazione, e quant’ altro.

Ma se, tramite la stessa sommaria ricerca che ho fatto io, ci arrivassi tu che magari in quel momento hai bisogno di un servizio funebre?

Come ti senti adesso all’idea che hai rischiato di venire raggirato?

E al pensiero che molte altre famiglie, in un momento difficile e magari tragico della loro vita, stanno subendo la stessa vergognosa truffa?

Fosse anche l’unico comparatore disonesto, le persone possono accederci facilmente e senza sapere cosa c’è sotto, acquistare dei servizi sulla base di nulla.

Le conseguenze sarebbero a dir poco fastidiose anche se si trattasse di una commodity come l’energia elettrica.

Ma qui stiamo parlando di funerali. Non è proprio la stessa cosa.

E comunque non avrei comunque concesso la mia autorizzazione semplicemente perché “funerale – tumulazione 3760 euro” non vuol dire assolutamente NULLA.

È un prezzo base o per un servizio di alto livello? La cassa in questo prezzo è in abete, in larice o in frassino?

Il trasporto viene fatto da un luogo vicino o la trasferta è lunga?
La vestizione la deve fare l’azienda o viene fatta dalla struttura in cui è tenuto il defunto?
Quanti manifesti sono compresi in quel prezzo?
E quanti fiori?

Per non parlare delle recensioni…

 

giuseppe cipriani - onoranze funebri

 

 

Volendo anche sorvolare su “il sig. Rossi di Roma e il sig. Bianchi di Milano”
(mancano il sig. Lee di Pechino e il sig. Smith di New York) … ma secondo te, le ditte che vedi comparate nell’immagine, svolgeranno il servizio nello stesso modo?

Facciamo un esempio semplice, con qualcosa di familiare: va bene la pizza?

Facciamo finta che esiste un comparatore di pizzerie, dove scrivi “pizza margherita Napoli” e ti appaiono varie pizzerie nella zona di Napoli e il sito ti dice solo:

 

Pizza Margherita a Napoli:

 

  • Pizzeria da Carmelo: 4 euro
  • Pizzeria La Regina: 7 euro

 

Senza darti altri parametri (prodotti usati, coperto incluso o meno, foto degli ambienti, ecc)

Magari pensi che il sito li abbia già considerati e messi alla pari, questi parametri. Giusto?

E invece no. La pizza di Carmelo è fatta con prodotti a basso costo, la pizza de La Regina invece è fatta con farina bio macinata a pietra, lievitata col lievito madre per due giorni, con mozzarella campana DOP, olio EVO bio e basilico fresco colto dal terrazzo del locale.

Cambia, vero?

Aspetta.

Mangiare la pizza è solo “sfamarsi” o è anche un esperienza?

Perché il sito non lo dice, non ha né foto, né recensioni, né rating, ma da Carmelo le sedie sono quelle di plastica da giardino, il servizio è lento e il locale ha le tapparelle abbassate perché se guardi fuori vedi un ecomostro.

Alla Regina invece mangi su un bellissimo terrazzo con vista sul Golfo di Napoli, servito e riverito da camerieri in frac, con i guanti bianchi e il tovagliolo sul braccio.

Se ci devi portare una persona a cui tieni, dove vai?

Se dai retta al comparatore non ha alcun senso spendere 3 euro in più per la stessa pizza.
La realtà è che viverti una serata da incubo in un ristorante per qualche euro in meno è il vero prezzo che paghi.

Ricordati una cosa molto importante.

Ciò che davvero stai comprando quando paghi un servizio di valore più alto, è come grazie a quel servizio passerai il tuo tempo, che ha un valore indefinibile e che soprattutto non torna indietro.

 L’ultimo saluto a un tuo caro non è affare per outlet dei funerali.

Ero stato contattato da uno di questi comparatori tempo fa e l’ho snobbato appunto perché non ho nessuna intenzione che il mio servizio venga paragonato agli altri solamente per il prezzo, visto le grosse differenze che nel corso del tempo hanno portato i continui miglioramenti che abbiamo applicato ad ogni aspetto del nostro lavoro.

 

Ma passiamo alla seconda ricerca

Ho dato un occhiata in questi giorni a questo secondo comparatore per vedere se hanno migliorato questi aspetti.

  • Il sito è carino e ben navigabile;
  • hanno fatto un buon lavoro di pubbliche relazioni per farsi conoscere;
  • il nome del sito però è completamente sbagliato, sembra la storpiatura della parola “castello” e ci vuol un bel po’ a capire che è la somma di due parole inglesi, di cui ad una hanno anche tolto una lettera, che tradotte letteralmente danno “ultimo ciao”;

Ho provato ad impostare dei parametri per avere un preventivo: mi fa scegliere tra cassa economica, media e lusso.

Il fatto è che non si capisce cosa intenda per lusso: dipinta a mano? Intarsiata a mano? Con i profili in oro 24k?

Di certo niente di tutto questo, visto che suggerisce un prezzo di circa 1600 euro, troppo basso per un prodotto di lusso.

(Ok, tu magari in quel momento non ti interesserai dei dettagli e non ti interesserà sapere se la bara è intarsiata in oro, ma il discorso è che non si può davvero essere così generici e sparare dei prezzi a caso senza dare nessuna argomentazione di valore all’utente)

Mi fa scegliere anche l’autofunebre tra base, media e lusso (anche qui non si capisce: la Mercedes è media e la Maserati di lusso? O la Maserati è media e la Rolls Royce è di lusso?).

Con i parametri che ho impostato avrei dovuto spendere circa 2500 euro, invece nella mia zona mi dava come risultato una sola ditta con un prezzo di 3700 euro.

Tra l’altro questa ditta non è proprio nella zona, è a circa 20 km e difficilmente una persona di Rovigo, dove ci sono varie agenzie, fa 20 km per andare a incaricare una ditta di un’altra provincia.

So per certo che questa ditta ha una sola autofunebre, quindi anche impostando “autofunebre base” o “autofunebre lusso” il risultato è sempre lo stesso, cioè stessa ditta (in quanto unica che ha aderito al portale) con lo stesso prezzo.

La mia domanda è: a cosa serve che mi fai scegliere l’autofunebre se poi mi mandi da una ditta che ne ha solo una, e quindi anche  cambiando l’impostazione, ottengo sempre lo stesso risultato?

 

Terza ricerca, effettuata sullo stesso portale ma con parametri diversi

 

Ho provato a fare la ricerca su un’altra zona, cioè una città più grande, dove ci sono molte più agenzie, che però conosco e quindi sono in grado di valutare.

Ho ottenuto come risultato solo tre ditte,  nessuna nella città selezionata, ma tutte ad una trentina di km, con prezzi molto diversi ma che non è possibile interpretare (cliccando sul link “dettaglio funerale” non si apre nulla)

 

 

Il mio giudizio è molto negativo, questi preventivi non sono attendibili, il configuratore è una farsa, non ci sono parametri validi per giudicare la correttezza dei prezzi.

Te lo dico in modo molto semplice: non si sa quanto organizzata e professionale è la ditta che sceglierai, non si sa cosa ti daranno per quei soldi e non si sa perché quello che apparentemente sembra lo stesso servizio da una parte costa tot e dall’altra costa la metà.

 

Perché non aderisco ai comparatori di funerali?

Per quanto mi riguarda noi abbiamo investito tanto per offrire il meglio a chi ci sceglie per un momento così importante e difficile come l’ultimo saluto ad una persona cara.

  • Abbiamo reso gli ambienti moderni e accoglienti;
  • Abbiamo formato noi stessi e il nostro personale per farlo comunicare nella maniera corretta e per cercare di capire le esigenze della famiglia e interpretarle nel miglior modo possibile;
  • Usiamo solo fiori freschissimi;
  • Usiamo carta per le epigrafi da 120 grammi invece che da 90, perché offre una resa migliore dei colori ed è più resistente;
  • Usiamo divise sartoriali nelle cerimonie;
  • Usiamo un’ammiraglia come autofunebre;
  • Il personale che svolge la cerimonia è stato addestrato e organizzato per muoversi in sincronia, ognuno sa dove posizionarsi, sa quello che deve fare e in che momento;
  • In Chiesa mettiamo la cassa su appositi cavalletti di legno invece di lasciarla sul carrello;

E potrei continuare questo elenco con le card in pvc, la confezione-ricordo con il libretto delle firme, la guida alle adempienze burocratiche in omaggio (se sei di Rovigo o zone limitrofe e pensi che ti possa essere utile te la posso spedire gratuitamente, compilando questo FORM).

Sono tutte cose che nella nostra zona facciamo solo noi e veramente fanno la differenza.

Tutte cose di cui il comparatore non tiene assolutamente conto.

Per questo non ho nessuna intenzione di aderire a portali come questo, almeno finché non prenderanno in considerazione qualità e cura del servizio, preparazione e professionalità del personale, recensioni dei clienti, foto degli ambienti e delle attrezzature e altri parametri indispensabili nella scelta di un’agenzia.

Questi portali sono discutibili anche da un punto di vista etico: a parte quello che ha pubblicato i prezzi della mia agenzia a caso e senza autorizzazione e l’altro che ti fa scegliere cose non corrispondenti alla realtà, in Germania uno di questi portali è stato multato perché consigliava al cliente l’azienda su cui aveva il maggior ritorno economico.

Cioè non consigliava ciò che è meglio per te ma ciò che è più redditizio per loro.

 

Riassumendo, quali sono i tre motivi per cui dovresti assolutamente evitare di fare riferimento a questi portali, nel momento del bisogno?

  1. Un funerale non è una commodity: non stai scegliendo una fornitura di corrente elettrica o un biglietto aereo.
    Scegliere un’agenzia funebre che ti offre un servizio da outlet potrebbe causarti gravi danni, non solo nell’organizzazione della cerimonia, ma anche una maggior sofferenza in una situazione così delicata.
  2. Come hai visto, spesso agiscono senza autorizzazione: guarda il caso del comparatore che mi ha inserito senza che nemmeno lo sapessi.
    In base a cosa decidono il prezzo e a che servizio offrire, lo decidono solo loro.
  3. Per ragioni etiche: come ti sentiresti a sapere che ti stanno consigliando una determinata azienda solo per questioni di ritorni economici nelle loro tasche? Che ti segnalano un certo servizio solo perché vendere quel pacchetto permette a loro di guadagnare di più?

 

Purtroppo a questi comportamenti anti etici e a dir poco scandalosi, il mio settore non è nuovo.

Spero di averti dato informazioni utili, così anche tu puoi vedere le insidie che si nascondo dietro questi portali ed evitare vere e proprie fregature.

Se hai domande o vuoi scrivermi la tua opinione puoi farlo nei commenti qui sotto o in privato a info@giuseppeciprianisrl.com

A presto

Andrea Cavallaro

Ti potrebbe interessare anche

Nessun Commento

Lascia una risposta