Antitruffa

Come non farsi fregare sui fiori per un funerale

Fiori Funerale

Come non farsi fregare sui fiori per un funerale:

Nell’articolo precedente (clicca qui per leggerlo) ti avevo mostrato alcune composizioni terribili che ci è capitato di vedere e fotografare in occasione di funerali gestiti da aziende superficiali e poco professionali.

fiori brutti fiori marci

Trovarsi ad un funerale di un proprio caro con dei fiori di questo genere può essere davvero una brutta sorpresa, soprattutto perché in quel momento non si ha voglia di problemi e discussioni, così ci si trova ad accettare l’inaccettabile.

Nell’articolo precedente ti ho spiegato com’ è possibile che alcuni impresari e fiorai si comportino in maniera così superficiale e quali aziende ti conviene evitare.

Questa volta invece voglio mostrarti come facciamo noi per garantirti risultati di alto livello riguardo le composizioni di fiori.

Devi considerare che le conseguenze di fare scelte sbagliate si ripercuotono poi su vari aspetti.

L’elaborazione del lutto è di per sé un processo difficile e delicato: anche se non l’hai mai provato puoi capire bene cosa può voler dire soffrire la mancanza di una persona e dover riorganizzare la propria vita in funzione di questa assenza.

A questa fase così dura prova ad immaginare cosa vuol dire aggiungere il senso di inadeguatezza per aver commemorato un tuo caro con dei fiori pessimi e non all’altezza della situazione.

Oppure prova ad immaginare la brutta sensazione di vedere il giorno del funerale lo sguardo di parenti ed amici cadere proprio su quei fiori così scadenti.

C’è tutto un filone filosofico che sostiene che dovremmo fregarcene del giudizio degli altri e per carità, c’è anche chi davvero ci riesce.

Però dobbiamo anche essere onesti (soprattutto con noi stessi) e farci questa domanda: mi interessa cosa penseranno gli altri? Soprattutto quando questi “altri” sono parenti e amici vicini a te in quel momento?

Chiaro, so cosa stai pensando. In quei momenti l’ultima cosa a cui starai pensando è di fare “brutta figura” davanti agli altri per dei fiori brutti. E questo è normale.

Ma voglio farti ragionare su questo aspetto perché così puoi renderti conto delle conseguenze di presentarsi ad un funerale con fiori di basso livello (o anche autofunebri trasandate, portantini disordinati, casse scadenti e tutte le altre cose che continuamente mostro su questo blog).

Perché scegliere di sfigurare in un’occasione del genere?

Faccio il mio lavoro curando maniacalmente l’organizzazione, le procedure e i dettagli e scelgo i migliori prodotti e materiali prima di tutto perché mi fa stare tranquillo.

In coscienza mia so che sto facendo il miglior interesse del mio cliente e quando alla sera mi guardo allo specchio so che posso essere soddisfatto di me stesso, perché faccio le cose per bene, come vanno fatte.

Applico questa filosofia prima di tutto per me, perché se imbrogliassi o se non facessi un buon lavoro non starei bene con me stesso.

Ma non solo per me.

Mi piace veramente fare bella figura e far fare bella figura a chi sceglie la mia azienda per un compito così delicato ed importante come l’ultima occasione per salutare una persona che non potremo più vedere.

Però devo ammettere anche che tengo alla mia reputazione e a quello che le persone pensano di me.

Attenzione, non a quello che pensano TUTTE le persone, perché non è possibile accontentare o piacere a tutti.

Però di quello che pensano le persone a me più vicine sì!

Mi conosco e so che sono particolarmente permaloso e per nulla incline alle critiche.

E per quanto riguarda il mio lavoro faccio in modo che nessuno abbia mai nulla da ridire.

So benissimo che esistono anche persone a cui per menefreghismo o per altri motivi (magari perché non ci avevano nemmeno pensato), i fiori che hai visto nelle foto precedenti vanno bene.

O peggio ancora per avidità, cioè pur di risparmiare qualche decina di euro scelgono soluzioni così economiche che per forza di cose i risultati sono scadenti.

La mia azienda non può fare nulla per queste persone.

Se invece anche tu sei come me e ci tieni ai tuoi cari, ci tieni a far bella figura e ritieni importante sentire che in coscienza tua stai facendo del tuo meglio per onorare la memoria di un tuo congiunto, sono sicuro che non vorrai certo presentarti in modo così inadeguato.

Vuoi avere la garanzia che i fiori saranno all’altezza della situazione?

Noi usiamo questo stratagemma: abbiamo selezionato alcune composizioni e le abbiamo fotografate.

Ne abbiamo volutamente selezionate un numero limitato perché ci siamo accorti che mostrarne troppe metteva in difficoltà chi doveva scegliere e noi dobbiamo evitare in tutti i modi di generare ansia e confusione.

Quindi dopo aver scelto scrupolosamente la selezione da proporre, abbiamo aggiunto la descrizione dei fiori che la compongono e il prezzo.

Fiori funerale

In questo modo chi sceglie può già vedere come sarà il risultato finale:

Si possono ovviamente richiedere delle variazioni: in questo caso contattiamo subito il fioraio per sapere la disponibilità dei fiori da sostituire o da aggiungere e la fattibilità della composizione.

Quando sappiamo che le richieste possano essere soddisfatte, comunichiamo subito anche l’eventuale variazione di prezzo.

Noi lavoriamo in modo che il cliente possa scegliere tra varie opzioni, vedere subito come sarà la composizione e sapere subito anche il prezzo.

Abbiamo anche un’ulteriore regola interna.

Il nostro fioraio sa che ne pretendiamo il rispetto.

Ovvero: la composizione vista dal vivo deve essere migliore rispetto a quella vista in foto.

Inoltre chiunque può verificare la freschezza dei fiori, visto che vengono lasciati a discrezione dei parenti o a disposizione della chiesa, oppure vengono portati in cimitero, e ti basta andarci nei giorni successivi per testare la loro durata.

Perché noi lavoriamo così?

Ora, sinceramente non credo ci sia nulla di speciale in questo nostro approccio.

Mi sembra normale che uno voglia vedere PRIMA dove sta spendendo i suoi soldi e che debba avere un minimo di tranquillità e di garanzie.

Magari ci sono aziende che usano sistemi addirittura migliore del nostro.

Però mi chiedo: se tutti pretendessero di vedere prima cosa acquistano, come avviene da noi, come farebbero le imprese o i fiorai che lavorano male a piazzare le loro porcherie?

Il vecchio proverbio “fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio” risulta particolarmente appropriato visti i tempi che corrono, con nuove aziende che aprono dal nulla in mano ad impresari che non hanno né arte né esperienza.

Vecchie imprese che lavorano per inerzia ma che non fanno nulla per aggiornarsi e adeguarsi alle esigenze delle persone.

Per questo ti sconsiglio vivamente di affidarti a chi non è in grado di mostrarti prima come saranno i fiori che stai acquistando.

Non solo per un fattore economico, ma soprattutto per il disagio che rischi di subire e la brutta figura che rischi di fare.

Ti dirò di più: a breve cominceremo ad inviare una e-mail di riepilogo a chi si rivolge a noi per organizzare le esequie di un suo caro, in cui metteremo anche le foto della cassa e dei fiori che ha scelto.

In questo modo potrà confrontare la foto che ha ricevuto nella e-mail con i fiori che vedrà il giorno del funerale e contestarli se non sono conformi.

Ma sono assolutamente sicuro che non ci sarà nulla da contestare: questo perché nel corso del tempo non abbiamo pensato ad altro che migliorarci e offrire solo il meglio alle famiglie che si affidano a noi.

Recensione

 

Sei di Rovigo o dintorni e hai da poco subito un lutto?
Ti senti schiacciato dalla burocrazia e ti sembra di non riuscire a stare dietro a tutte le cose da fare?
Richiedi la nostra Guida alle Adempienze burocratiche post decesso da qui: 

http://ciprianileonoranze.com/risorse-gratuite/

La guida ti sarà utile per avere una visione d’insieme di tutte le possibili casistiche che si possono presentare dopo la scomparsa di un familiare.
Non intendiamo sostituirci al parere di esperti o a organi istituzionali.
Il nostro è solo un modo per cercare di aiutarti, darti un supporto in una fase molto delicata in cui sarai già provato da un forte stress psico-fisico.

 

 

 

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply